Sezione primavera: Nido, asilo e scuola

La “legge finanziaria per il 2007 ha introdotto una disposizione normativa che prevede la costituzione in via sperimentale di sezioni “primavera”, da aggregare alla scuola dell’infanzia, per accogliere bambini di età compresa tra i 24 e i 36 mesi, e concorre a fornire una risposta alla domanda delle famiglie per i servizi della prima infanzia, contribuisce alla diffusione di una cultura attenta ai bisogni e alle potenzialità dei bambini, in coerenza con il principio della continuità educativa.

Bambinopoli da sempre propone un servizio educativo e sociale per la prima infanzia, che concorre, in collaborazione con le famiglie, alla crescita e al benessere psicofisico dei bambini. In un moderno locale, rispondente a tutti i requisiti igienici, i bambini delle sezioni primavera alternano le ore di svago con quelle di riposo.

Le finalità delle sezioni primavera sono sostanzialmente tre:

  • Educative, affiancando i genitori nella crescita dei loro figli, attraverso un progetto educativo stilato dagli operatori che comprende attività  che cercano di soddisfare i bisogni dei bambini nel rispetto dei loro tempi di crescita;
  • Sociali, offrendo ai bambini un luogo di socializzazione e di relazione con gli altri bambini;
  • Culturali, in quanto offrono un modello culturale che non opera discriminazione nell’erogazione del servizio, e sono inoltre luoghi di promozione della cultura dei diritti dell’infanzia.

Giornata Tipo

  • L’accoglienza dalle 08.30 alle 9.30: gioco libero, è il momento dedicato al “ritrovarsi” con il “rituale del buongiorno”
  • La merenda alle 9.30: i bambini consumano la merenda dopo avere svolto le operazione di igiene personale
  • Proposte di attività dalle 10.00 alle 11.30: i bambini seguono le attività previste dal percorso formativo utilizzando attività sia “impegnative” sia libere e “distensive”.
  • Pranzo alle 12:00 :Un menù completo ed adatto alle esigenze di crescita dei piccoli è fondamentale per cominciare a fare “sperimentare ”  il gusto delle pietanze preparate per loro . Il pranzo è , inoltre , il momento in cui si comincia a fare affinare ai piccoli le capacità di coordinamento oculo-manuale, utilizziamo al bisogno la doppia posata: un cucchiaio per l’educatrice ed uno al piccolo che avrà la possibilità così di cominciare a fare da solo;
  • Igiene dalle 12:30 alle 13:00: ci si dedica al momento del cambio del pannolino, al lavaggio del visino e delle manine ;
  • Dalle 13.00 in poi gioco libero in attesa di tornare a casa .